WhatsApp Connect
Grappa 7.0 Le Origini – Vigna Del Parroco® Mazzetti D'altavilla
Grappa 7.0 Le Origini – Vigna Del Parroco® Mazzetti D'altavilla
Grappa 7.0 Le Origini – Vigna Del Parroco® Mazzetti D'altavilla
Grappa 7.0 Le Origini – Vigna Del Parroco® Mazzetti D'altavilla
Grappa 7.0 Le Origini – Vigna Del Parroco® Mazzetti D'altavilla
Grappa 7.0 Le Origini – Vigna Del Parroco® Mazzetti D'altavilla

Grappa 7.0 Le Origini – Vigna Del Parroco® Mazzetti D'altavilla

Mazzetti d' Altavilla
ZB-A0661R
Ultimi articoli in magazzino
55,00 €
Spedizione con Corriere Espresso

Regione: Piemonte.

Vol: 44%.

Materie prime: Vinacce di Ruchè.

Formato: 70cl Astucciato

Temperatura di Servizio: 18 °C

Zona di produzione: Monferrato Astigiano.

Affinamento: 2 anni in barrique

Descrizione

Ferraris Agricola e Mazzetti d’Altavilla danno il benvenuto a “7.0 Le Origini”, il Distillato che valorizza le sublimi note di Ruchè del vigneto più storico.

Per estimatori e curiosi si tratta di un nuovo concept di Grappa che segna l’evoluzione della 7.0 Barricata di Ruchè, già creata nel 2016 per trasmettere attraverso il linguaggio moderno dei numeri gli elementi cardine del vitigno Ruchè: 7 come le generazioni dei “Distillatori Mazzetti d’Altavilla” e i comuni nei quali maturano le uve di Ruchè di Castagnole Monferrato.

0 i chilometri percorsi dalle vinacce di Ruchè per raggiungere la Grapperia così ridotto è anche l’impatto ambientale della produzione grazie all’uso di fonti energetiche rinnovabili. Portabandiera di un territorio, unicità scampata all’estinzione, vitigno dalle note insostituibili nel vino come nella grappa.

Il Ruchè è un’icona del Monferrato grazie alla sua inconfondibile identità e ad una produzione limitata a sette comuni del Nord-Astigiano che conferisce quell’aura di rarità capace di stimolare l’attenzione dei consumatori di tutto il mondo.

Oggi però tale vitigno non sarebbe più fra noi senza l’opera di Don Giacomo Cauda, il parroco giunto a Castagnole Monferrato nel 1964 – da sempre il principale paese di produzione di questo nettare – ignaro di stare per compiere una missione extra-spirituale: salvare il Ruchè dalla sua scomparsa.

“Che Dio mi perdoni se, per dedicarmi anima e corpo alla vigna, a volte ho trascurato il mio Ministero”, furono le parole di Don Cauda alla cui memoria oggi è dedicata una piazza del paese. Il parroco salvaguardò infatti quella che poi sarebbe stata ribattezzata come “Vigna del Parroco”.

Profumi: Al naso intensa ed originale, miscela note floreali e speziate, tipica e ricca la nota di viola.

Gusto: In bocca decisa e complessa, armonico, gradevolmente morbida con una ottima persistenza aromatica.

Dettagli del prodotto

Volume Alcolico
44%
Bottiglia da
70 cl

Reviews (0)

No reviews

16 altri prodotti della stessa categoria:

Product added to wishlist
Product added to compare.